Energie Rinnovabili

Le energie rinnovabili sono il presente ed il futuro dello sviluppo energetico.

Impianti Fotovoltaici, Eolici, produzione di Biogas: Multites è in grado di offrire diversi servizi a seconda delle applicazione necessaria.

Termografia
Ripristino tubi
Altre prove
non distruttive

TERMOGRAFIA

La termografia, tramite una termocamera, permette la visualizzazione del calore emanato da qualunque corpo.

L'immagine termografica consente di individuare anomalie nella distribuzione del calore ed evidenzia le problematiche in atto permettendo di adottare delle efficaci e precise contromisure correttive.

IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Una cella difettosa richiede energia dalle celle vicine e, visto che le celle sono collegate in serie tra loro, il difetto di una singola cella all’interno di un modulo causa una riduzione di efficienza dell’intero pannello.

Una cella fotovoltaica non genera energia quando non è esposta alla radiazione solare oppure se è difettosa.

Negli impianti fotovoltaici la termografia può essere utilizzata per:

  • Identificare le celle difettose che, durante il normale irraggiamento solare, fanno registrare temperature superiori alla temperatura massima di lavoro;
  • Valutare le perdite di efficienza sui pannelli che presentano una distribuzione non uniforme delle temperature dovuta alle celle o ai gruppi di celle con temperature superiori al normale;
  • Individuare i difetti nelle connessioni tra le celle ed i diodi di protezione.

Normalmente una cella difettosa richiede energia alle altre celle perciò può diventare eccessivamente calda.

La temperatura massima che le celle possono raggiungere durante il normale funzionamento viene indicata dal costruttore nelle specifiche tecniche dei pannelli.

L’efficienza delle celle dipende da molti fattori come: l’esposizione solare, la temperatura, la sporcizia dei pannelli, la qualità del materiale utilizzato, ecc.

Le celle che presentano surriscaldamento, avranno una minore efficienza e anche un tempo di vita utile minore.

Analisi dei pannelli

I pannelli fotovoltaici possono essere verificati soltanto quando sono esposti alla radiazione solare, preferibilmente con il maggiore carico solare possibile (poiché la temperatura delle celle difettose aumenta con l’aumento di radiazione). L’ispezione può essere eseguita sia da davanti sia dal retro dei pannelli.

Si fa notare che la cella difettosa richiede energia dalle celle vicine che perciò hanno una temperatura superiore alla temperatura riscontrata nei pannelli senza difetti.

Visto che le celle sono collegate in serie tra loro, il difetto di una singola cella all’interno di un modulo produce una riduzione di efficienza molto superiore all’entità del problema della singola cella; inoltre, un modulo con una cella danneggiata, produce una riduzione di efficienza della stringa di moduli in serie, provoca un problema di cattivo accoppiamento (mismatching) delle stringhe in parallelo, causando un grande danno.

IMPIANTI EOLICI

All’interno di una torre eolica ci sono moltissimi componenti elettrici e meccanici, soggetti ad usura nel tempo, che possono essere facilmente controllati con la tecnica termografica.

I componenti meccanici ed elettrici si surriscaldano in modo anomalo prima di rompersi; l’ispezione termografica permette di sostituire le parti danneggiate durante fermi impianto programmati e prima che si verifichino possibili incidenti.

Si possono analizzare agevolmente: gli ingranaggi ed i sistemi frenanti, l’albero motore, l’usura dei cuscinetti ed i componenti elettrici (connettori, trasformatori, etc.).

RIPRISTINO TUBI

Nel mondo delle energie rinnovabili si parla continuamente di Biogas. Questi impianti, sempre più presenti sul territorio nazionale, hanno caratteristiche molto particolari che non consentono l’operatività all’interno dei digestori salvo che con prolungati fermo impianto.

Multites ha realizzato una procedura che permette il rifacimento delle serpentine di riscaldamento dei digestori operando solamente dall’esterno, quindi senza la necessità di svuotare la cisterna o di fermare l’impianto.

Questi sistemi sono applicabili a tubazioni di impianti civili e industriali, in materiale metallico, plastico o cementizio.

A seconda delle esigenze e delle caratteristiche della condotta, viene studiato il ripristino più idoneo.

Maggiori informazioni

ALTRE PROVE NON DISTRUTTIVE

Per permettere serietà di ricerca e la valutazione di informazioni in modo inequivocabile alle prove termografiche (anch’esse rientrano nella tipologia di prove non distruttive assieme alle prove acustiche) si utilizzano sempre più strumenti durante la stessa indagine.

A seconda delle esigenze dell’analisi i tecnici possono essere dotati di: termoigrometro, distanziometro, video ispezione, videoendoscopio.

Maggiori informazioni